Gianluigi Buffon International - Juventusworld 1897

This Board is dedicated to Gianluigi Buffon, the best Goalkeeper in the World, to his Club Juventus Turin and also to the Italian National Team

It is currently 3. Dec 2016, 14:35

All times are UTC + 1 hour




The Team of Gianluigi Buffon International had an unforgettable Time in Liechtenstein.
Special Thanks to Gigi Buffon and the Italian National Football Team for this great Evening!

See you soon in Turin!

# STAFF


Il Capitano



Post new topic Reply to topic  [ 1 post ] 
FollowersFollowers: 0
BookmarksBookmarks: 0
Views: 48

AuthorMessage
 Post subject: Italia - Spagna 1:1
#1PostPosted: 6. Oct 2016, 22:07 
Offline
VIP
User avatar
 Profile

Joined: 10.2014
Posts: 80
Cash on hand: 1,765.00 Juvetaler

Thanks: 0
Thanked: 0 time in 0 post
Gender: Female
Kinder: 0
Sternzeichen: Jungfrau .
Herkunft: Italy .
Browser: Opera .
A un passo dal precipizio, l’Italia cambia strada e si mette in salvo. E’ un 1-1 preziosissimo, quello che matura allo Juve Stadium nel secondo match di qualificazione a Russia 2018. Perché la Spagna ha dato a lungo una lezione di calcio agli azzurri. Perché la nostra imbattibilità nelle gare che danno l’accesso ai Mondiali regge ancora. Perché la Roja resta dietro nei confronti diretti (10 vittorie contro le 11 italiane, con 15 pareggi). E perché l’impressione è di averla davvero scampata bella, con una reazione d’orgoglio arrivata giusto in tempo.

“Non è più un’Italia solo difensiva”, avevano ripetuto gli spagnoli nei giorni di avvicinamento alla partita, ancora scottati dal ricordo euro-parigino di tre mesi fa. Ma quella Nazionale “contiana” è, appunto, soltanto un ricordo: a Torino si presenta una squadra di un azzurro pallido, timorosa, che fino all’intervallo tiene il pallone per il 27% del tempo, completa 107 passaggi contro i 353 degli avversari e subisce 9 corner senza batterne nessuno. I numeri non sono tutto? Certo, ma quando sono così netti, difficilmente distorcono la realtà delle cose. Anzi, semmai è strano che siano iberici gli unici ammoniti del primo tempo: Busquets e Diego Costa sono abbonati al giallo, il terzo è Vitolo.

Parlare di sistemi di gioco, davanti a uno squilibrio del genere, diventa complicato: la Spagna ha velocizzato i meccanismi del suo 4-3-3, propone un tiqui-taca che guarda più in verticale, usa l’uno-due e cerca la profondità. Costa, preferito a Morata, serve a questo, altrimenti diventa un tappo, invece che un terminale offensivo. L’Italia è schierata col 3-5-2 solo nelle intenzioni: difende con cinque giocatori, a volte schiacciandone addirittura otto a ridosso dell’area di Buffon. Silva e Iniesta ci fanno ammattire, Piqué e Ramos sono pericolosi nel gioco aereo, ma il capitano azzurro non deve compiere paratissime fino al riposo. Le due note di cronaca sono gli infortuni di Jordi Alba (dentro Nacho) e Montolivo, schierato a sorpresa al posto di Bonaventura e sostituito proprio da “Jack” dopo una mezz’ora difficile: esce per infortunio al ginocchio sinistro dopo uno scontro con Ramos.

Romagnoli, al debutto, strappa consensi per la concentrazione nelle chiusure: può ispirarsi a Barzagli, solito – e solido - baluardo a cui aggrapparsi quando la Roja entra in area col pallone. Quando si comincia a pensare che il mantenimento dello 0-0 possa essere obiettivo alla portata (l’unico), ecco l’episodio che ci ferisce: minuto 55, De Sciglio si fa tagliar fuori dalla corsa di Vitolo su un lancio di Busquets, Buffon sbaglia completamente i tempi dell’uscita e l’attaccante del Siviglia insacca a porta vuota. Erroraccio di super Gigi: capita anche ai mostri sacri.

Pellé prova a scuotere gli azzurri con un colpo di testa, ma è l’ultimo sussulto della sua partita: lascia il posto a Immobile e la prende male, evitando d’incrociare Ventura. Ciro ha subito una palla buona, a metà ripresa, ma arriva tardi sul suggerimento di Florenzi. Il match si apre, Vitolo divora il 2-0 in contropiede, poi Lopetegui toglie Costa (a rischio espulsione) e inserisce Morata, applaudito dallo Stadium. Ci provano gli azzurri, finalmente in partita e con Belotti in campo nel quarto d’ora conclusivo al posto di Parolo. L’ingresso del “Gallo” rianima la Nazionale quanto quello di uno scatenato Immobile. Al 37’ la Spagna paga a caro prezzo la prima, vera distrazione: Belotti mette al centro per Eder, che anticipa Ramos e va a terra in area. Per Byrch non è rigore, per il suo assistente sì: l’arbitro torna sui suoi passi e De Rossi trasforma dal dischetto un penalty d’importanza incalcolabile. Pari meritato? Forse non del tutto, perché mezz’ora gagliarda non basta a riscattare due terzi di gara in apnea. Ma per ora può andar bene così, anche se andiamo a dormire terzi nel girone dietro Albania (per i punti) e Spagna (per la differenza reti). Almeno il cuore, agli azzurri, non manca mai.


Image


Top
 
Similar topics
» NEWSItalia - Spagna 2:0
» NEWSItalia - Spagna 1:1

Display posts from previous:  Sort by  
Post new topic Reply to topic  [ 1 post ] 

All times are UTC + 1 hour



You cannot post new topics in this forum
You cannot reply to topics in this forum
You cannot edit your posts in this forum
You cannot delete your posts in this forum
You cannot post attachments in this forum

Jump to:  
cron
© phpBB® Forum Software | Design phpbb.so phpBB3 free Forum by UserBoard.org | All Rights Reserved.
Designed by Juventusworld 1897